16 novembre

    Decreto fiscale con fiducia, tutte le novità


    Rottamazione bis: precedentemente destinata solo ai carichi affidati all'agente della riscossione nel 2017, viene estesa a tutte le cartelle esattoriali dal 2000 al 30 settembre 2017; posticipato al 7 dicembre il termine per rientrare nella rottamazione 2016, pagando le rate scadute di luglio e settembre (unitamente a quella di novembre): rimandata a luglio 2018 la rata di aprile 2018. Spesometro: cadenza annuale o semestrale, possibilità di riepilogo cumulativo fatture sotto i 300 euro, niente sanzioni per gli errori commessi in relazione al primo semestre 2017, che però devono essere sanati entro la fine di febbraio 2018. Bonus Pubblicità (credito d'imposta sui costi incrementali sostenuti): estensione alle testate online dal 2018 e agli investimenti del Terzo Settore. Affitto fuori sede: detrazione canoni già dai 50 Km per chi risiede in zone montane e/o disagiate, restando a 100 Km in tutti gli altri casi, anche se si resta nella stessa provincia (la precedente formulazione prevedeva la detrazione solo in caso di residenza dello studente a distanza di almeno 100 km, a condizione che si trovasse in una diversa provincia). Bollette: divieto di fatturazione a 28 giorni per i contratti di telefonia e Pay TV, anche per le utenze professionali, la cadenza dev'essere mensile o di multipli del mese. Equo compenso professionisti: equo compenso e non solo per avvocati, commisurato a quantità e qualità della prestazione, applicabile a tutti i professionisti e autonomi. Resto al Sud: incentivo per l'imprenditoria nel Mezzogiorno (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia) anche a chi ha compiuto i 35 anni di età dopo l'approvazione della norma (20 giugno 2017), per non fare ricadere sui beneficiari i ritardi attuativi. Il decreto, passato alla Camera, deve essere convertito in legge entro il 15 dicembre. I tempi sono stretti ed il relatore preannuncia un passaggio "blindato" su cui la Commissione Bilancio si impegna a chiudere entro il primo dicembre. Intanto, è slittato al 27 novembre l'esame in Aula al Senato della manovra economica.


    Educazione finanziaria: studenti e imprenditori a lezione di finanza con Consob e Unioncamere



    Lezione di finanza nelle Camere di commercio per rendere studenti e imprenditori più consapevoli delle proprie scelte economiche e far loro conoscere le opportunità alle quali possono accedere. E' l'obiettivo degli incontri programmati da Consob e Unioncamere, il primo dei quali in corso oggi a Roma. Sei le tappe di questa iniziativa, che attua l'intesa sottoscritta nei mesi scorsi dalle due istituzioni. Dopo Roma, gli incontri si terranno a Novara (29 Novembre), Pescara (gennaio 2018), Livorno (febbraio), Verona e Bari (marzo). Le giornate formative e informative si svolgeranno presso le sedi delle Camere di commercio, in collaborazione con le organizzazioni imprenditoriali, le Università e le scuole secondarie di secondo grado presenti sul territorio.