12 maggio

    Imprese: 1 su 4 ha investito prima del lockdown sul lavoro agile



    Alla prova del lockdown, una impresa su quattro è arrivata – almeno in parte – preparata: il 24,6% delle imprese italiane, infatti, ha investito nell’adozione di sistemi di smart working per innovare il proprio modello organizzativo aziendale tra il 2015 al 2019. Il dato, che emerge dal bollettino annuale del Sistema informativo Excelsior di Unioncamere e Anpal, è cresciuto rispetto al 2018 (23,5%) e segue un trend di incremento consistente, destinato probabilmente a conoscere una ulteriore impennata nel prossimo futuro.


    Riaperture dal 18 maggio: ok dal Governo

    Accordo tra Governo e Regioni: dal 18 maggio possibilità di riapertura per ristoranti, bar e parrucchieri, secondo i dati del monitoraggio locale e seguendo le linee guida per la sicurezza in arrivo dal Ministero della Salute. Dal 18 maggio possono riaprire anche ristoranti, bar, centri estetici e parrucchieri su eventuale decisione regionale, seguendo le linee guida del Ministero della Salute emanate entro il 15 maggio, sulla base del monitoraggio della curva dei contagi. L’accordo è stato raggiunto nel corso del tavolo tra governatori ed Esecutivo. Entro giovedì 14 maggio saranno diffusi i dati delle singole Regioni, valutando sia il numero dei nuovi positivi quotidiani sia l’indice di contagiosità R con 0. In base ai numeri, le Regioni potranno presentare un programma di aperture per il 18 maggio, in coerenza con i dati locali sull’andamento dell’epidemia di Coronavirus. PUBBLICITÀ Dunque, aperture “su misura” anche in anticipo rispetto alla tabella di marcia anticipata dal Premier per la Fase 2 per le attività produttive considerate più a rischio, che a questo punto potranno tornare a lavorare da lunedì 18 maggio assieme a tutto il commercio al dettaglio. Per ogni attività saranno definite linee guida e protocolli di sicurezza specifici. Il Governo potrà comunque intervenire per bloccare le aperture qualora la curva del contagio dovesse peggiorare, attivando in pratica nuove zone rosse, riapplicandovi le regole del lockdown della prima ora.