NEWSLETTER


    Avvio indagine trimestrale settoriale 1° trimestre 2019

    Unioncamere Lombardia raccoglie trimestralmente informazioni sulle imprese lombarde in collaborazione con Regione Lombardia, Confindustria Lombardia e le Associazioni regionali dell'artigianato. Le imprese che fanno parte del campione verranno contattate da operatori della società Format Research srl nel periodo 1 - 19 aprile 2019.




    Imprese e sindacati: il DEF non stimola la crescita

    Poco chiari i piani di Governo su IVA e Flat tax, mancano politiche di bilancio e misure per le PMI: il dibattito sul DEF in attesa del decreto Crescita in Gazzetta. Parti sociali critiche sul DEF: le imprese temono la bassa crescita e la mancanza di adeguate politiche economiche (poco chiari i meccanismi della flat tax, allarme per le clausole aumento IVA), i sindacati chiedono un tavolo sulla riforma fiscale e lamentano la mancanza di provvedimenti efficaci per la crescita. Sono, in estrema sintesi, le posizioni espresse nel corso delle audizioni parlamentari sul Documento di Economia e Finanza, mentre si attende ancora la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto Crescita, approvato il 4 aprile salvo intese ma che ancora non si è visto. Secondo le dichiarazioni del vicepremier Luigi Di Maio dovrebbe essere prossimo alla pubblicazione. I punti al centro delle limature sembrano relativi al salva risparmiatori, le misure per risarcire azionisti e obbligazionisti della banche salvate dal crac.






    NOTIZIE

      Credito: No alla soppressione dell'autonomia regionale sull'accesso al Fondo Centrale di Garanzia

      Desta non poche preoccupazioni la scelta adottata dal Governo, attraverso una norma inserita nella bozza di decreto Crescita, di eliminare l'autonomia delle Regioni in materia di accesso al Fondo di garanzia per le PMI . Si tratta di una scelta che - secondo il parere di CASARTIGIANI - se giungesse a definitiva approvazione avrebbe conseguenze dannose per gli artigiani e le piccole imprese e che risulta tanto più inspiegabile a fronte dell'attuale dibattito politico sull'autonomia differenziata. La riforma Bassanini del 1998 sull'attuazione dell'autonomia regionale aveva concesso alle Regioni la facoltà di prevedere l'accesso al Fondo di garanzia per le Pmi soltanto attraverso la forma della controgaranzia, valorizzando così l'integrazione tra garanzie private e garanzia pubblica. Una scelta motivata dalla necessità di sostenere l'accesso al credito soprattutto per le micro e piccole imprese mitigando le possibilità di default in presenza di una controgaranzia rispetto alle operazioni presentate direttamente dalle banche. Un l'effetto leva che scaturisce dalla controgaranzia è dimostrato dal fatto che 1 milione di garanzia pubblica sostiene 2,1 milioni in controgaranzia e solo 1,3 milioni in caso di accesso diretto. Scelta dunque che alla prova dei fatti si è dimostrata vincente e che rischia ora di essere azzerata con il provvedimento che cancella l'autonomia delle Regioni in materia di sostegno alle imprese. Ci rivolgiamo, pertanto, al Governo, affinché non venga sottratta alle Regioni la possibilità di supportare in autonomia il sistema delle imprese.




      CATEGORIA TOELETTATORI

      Casartigiani Lombardia rendono noto che il primo riconoscimento della categoria dei toelettatori nel mondo artigiano è stato ottenuto grazie all'impegno della nostra Confederazione Nazionale e dalla Confederazione Regionale Lombarda, che attraverso il coinvolgimento diretto di Regione Lombardia è riuscita a portare il tema alla Conferenza Stato Regioni. Tanto si comunica perché si è venuti a conoscenza che altre realtà associative vantano questa primogenitura. Tutto ciò a sostegno dell'impegno di Casartigiani Lombardia e . per amore di verità. Casartigiani Lombardia


Siti collegati


CASARTIGIANI NAZIONALE COMUNICA